martedì 17 gennaio 2017

La Settimana della Lana..e il freddo ci fa un baffo!

Era qualche anno che non faceva così tanta neve in Abruzzo anche al mare e in generale che ci fosse un inverno freddo come dovrebbe essere normalmente l'inverno ma il riscaldamento del pianeta...bla bla bla..
Nessun bla bla bla fa freddo basta coprirsi bene!



Di fatto l'inverno è inverno e freddo e neve non sono un problema e non lo sono mai stati e per combatterli è inutile dire che le lane naturali, molto prima del Pile sintetico, sono davvero il top. 


Cappelli Tibet 

Ripeto ormai da anni,  che le lane naturali sono lane vive, scherzando spesso dico che al freddo belano per dire che reagiscono alle basse temperature gonfiandosi e trasmettendo calore stabilizzandosi con calore corporeo senza surriscaldarlo senza far sudare e assorbendo l'umidità oltre ad essere impermeabili all'acqua e alla neve. La differenza fondamentale con delle fibre sintetiche come il Pile è l'adattamento alla temperatura corporea. Il Pile riscalda velocemente ma fa anche sudare perchè è un materiale "morto" che trasmette in maniera unidirezionale calore, sarà anche leggero ma sudare con freddo non fa assolutamente bene. A chi mi guarda stupito quando affermo queste cose faccio sempre l'esempio dei Tuareg che indossano la lana nel deserto o anche semplicemente a molti anziani locali che usano portare ancora la maglia intima di lana di pecora anche in estate e allora si convincono serenamente!!



Molte persone mi guardano stupite quando affermo queste cose dicendo che basta provarle per averne conferma mentre per me la conferma arriva proprio da chi le utilizza normalmente e me lo dice con grande soddisfazione e constatando che avevo ragione.
Proprio ieri una cliente mi ha scritto che avrebbe voluto comprare un altro mio cappello perchè la lana che uso è l'unica lana che non le fa prurito sulla fronte e che riscalda in maniera incredibile, e lei vive in un paese montano dove il freddo è davvero freddo.



Cappelli a macchina Stylewear

Abbiamo quindi deciso di organizzare con questo freddo la 
Settimana della Lana , e offrire l'occasione a chi non le conosce ancora di provare le nostre lane naturali fidandosi delle informazioni che quotidianamente forniamo a tutti e provandole di persona per averne conferma..aggiungo anche che le lane naturali si lavano tranquillamente come qualsiasi capo delicato e anche in lavatrice e non dico assurdità..ciò che le lane naturali temono sono solo gli sbalzi di temperatura dell'acqua ed è l'unica cosa che va evitata.



Inutile aggiungere che chiedermi consulenza all'acquisto via shop online è assolutamente possibile e gradito visto che la parte del mio lavoro che amo di più è fare progetti insieme alle mie clienti come se fossero progetti miei.

Quindi cosa aspettare, una sola settimana per rifornirsi di calda morbida e bella Lana d'Abruzzo e provare questa nuova esperienza tattile, visiva olfattiva e assai calda!!

creakitshop.com 




Read more...

lunedì 16 gennaio 2017

..non solo Gioia ma tanto amore!! ( dedicato a te..)

..uscito il servizio su Gioia il fotografo Cosmo Laera mi aveva promesso che mi avrebbe mandato alcune delle foto "scartate" dalla rivista e che avrei potuto conservare ed utilizzare in ricordo di quella bellissima giornata di luglio..e così è stato. 
Su Fb la notizia dell'uscita su Gioia è stata clikkata con i like da un mare di gente, davvero tantissima,  per non parlare dei commenti entusiasti lasciati nel post che hanno ancora una volta confermato che la nostra storia, il nostro lavoro, la nostra serietà e soprattutto la nostra perseveranza sono stati premiati ancora. 

C'è una foto fra le tante ricevute che però sarebbe bastata per raccontare tutto, una foto che è alla base di tutto e siamo noi due...ma soprattutto siamo noi due e il Progetto Lana d'Abruzzo in cui crediamo da sempre insieme e per il quale lavoriamo da sempre senza sosta, onestamente e solo e soprattutto sulle nostre forze e le nostre capacità.


Il mondo dei filati è un mondo in continua evoluzione qualsiasi essi siano che siano industriali o autoctoni non importa, ciò che importa è che chi lavora la lana ama comprarla sempre, comunque e ovunque e il web oggi permette di poterlo fare molto più di prima e meglio di prima. Tante nuove realtà, aziende e marchi nuovi e rinati sono sul mercato e l'offerta è diventata assai vasta e variegata. Se vogliamo siamo tutti concorrenti uno dell'altro, oltre i confini di una sola Regione di uno Stato, di un mondo intero e questa cosa, se da un lato spaventa, dall'altro invece è un continuo stimolo a migliorarsi a studiare, a comunicare in forme nuove.

Inutile quindi cercare sotterfugi o screditare chi apparentemente produce qualcosa di (lontanamente) simile al tuo, nulla è simile e tutto è simile a seconda di come lo si guarda; inutile rubare parole e marchi per alzare il ranking o fare fishing, inutile dire bugie che tanto hanno le gambe cortissime, inutile copiare stili, modi e parole per sentirsi più forti o forse meno deboli..è utile soltanto seguire la propria strada, migliorarla di continuo, offrire nuovi prodotti ad un mercato sempre più esigente, essere se stessi, creare un proprio stile, non dare fastidio a nessuno che tanto prima o poi si viene ripagati..insomma fare il proprio lavoro e farlo bene!!

Temporary Shop Scanno

Essere in due è quindi sicuramente più facile.  Essere poi due che si occupano di cose diverse ma allo stesso tempo complementari fra loro è una formula perfetta per sopportare tutti i cambiamenti che il mercato in qualche modo impone e le avversità a cui si deve rispondere con altri cambiamenti e con gentilezza e noi ormai siamo collaudati e rodati perchè facciamo frutto delle esperinze fatte ogni giorno e ogni istante e non smettiamo mai di imparare. Compensarsi quindi nella diversità è sicuramente un vantaggio.

Cuscino Punto Scanno

Quindi siamo noi e il mondo lì fuori assai complesso a volte duro a volte morbido ma sempre e solo noi due a viverlo insieme.

Non è facile per me/noi poter spiegare quale alchimia possa esserci in una coppia per riuscire a portare avanti un progetto del genere senza scoppiare, dopo quasi 25 anni insieme non è facile da descrivere perchè non è certo una passeggiata, ma ciò che riesco sicuramente a dire è che al di là degli elementi che compongono quell'alchimia, per entrambi, alcune cose fondamentali hanno sempre contato ed hanno funzionato come un faro che illuminava e illumina la via..fare ciò che più ci piace per essere certi di farlo bene, vivere quella tensione che solo la passione può generare, e salvaguardare la libertà intellettuale e sociale per esprimersi senza compromessi.

Per concludere quindi dedico a Roberto, mio compagno di vita, di lavoro e di sogni questo ultimo progetto crochet perchè dice più facilmente parole che è più bello sussurrare all'orecchio e che vale mille grazie che qui non saprei mai dire..




Per le nostre clienti invece per ringraziarle dei tantissimi like ricevuti in questi ultimi giorni abbiamo organizzato la Settima della Lana, una settimana di sconti sui nostri filati nello shop online e per partecipare ai nostri lavori insieme nel SocialCrochet. Grazie!!






Read more...

venerdì 13 gennaio 2017

Che gioia siamo su Gioia!!

..ricordo ancora quella giornata di luglio, una luce bellissima, un'aria fresca e meravigliosa che attraversava e riscaldava le stradine del borgo. Ero già a Scanno AQ, il nostro Temporary Shop Lana d'Abruzzo in Piazza S. Maria della Valle appena rinnovato per la stagione nuova e un appuntamento col fotografo che la redazione della rivista Gioia mi mandava arrivando dalla Puglia, e guarda caso da Bari mia città natale, preso e spostato più volte per impegni imprevisti di entrambi.



Non so quanti scatti abbia fatto Cosmo Laera quando, chiuso momentaneamente il negozio, abbiamo deciso di fargli conoscere uno dei borghi più belli d'Abruzzo, Scanno, visitandolo da dentro o guardandolo da fuori. Poter usare tutti quegli scatti sarebbe stato impossibile ma come non farli nel Borgo più fotografato da celebri fotografi storici o contemporanei..Quando infatti Cosmo ha saputo che ero a Scanno non ha esitato a dirmi che sarebbe partito all'alba ma sarebbe comunque venuto li a fare il servizio. E così è stato!!

Il servizio è come immaginavo e volevo che fosse e cioè che guardasse al futuro, che trasmettesse passione, progettualità e soprattutto serietà esattamente come la Lana d'Abruzzo lo è da sempre lavorando solo sulle proprie forze. Quando poi infatti ti propongono un servizio scoprendoti per caso raccontarsi e apparire così come si è sulla carta stampata ha sempre il suo perchè ed è sempre così emozionante.

Ringrazio quindi la Redazione di Gioia e per il servizio realizzato, ringrazio Cosma il Fotografo e aspetto i suoi scatti nascosti non scelti per il servizio e bellissimi che avrà fatto e ringrazio l'agenzia Tosto ma soprattutto Rossana Tosto per la stima reciproca che ci unisce.

Gioia n°2/2017



se volete conoscere la nostra storia questo documentario di Geo&Geo Rai 3 ve la racconterà tutta!..e la storia continua per Lana d'Abruzzo!!

shop online

Facebook roberta castiglione
Fan Page Facebook





Read more...

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP