giovedì 23 luglio 2009

[DIY-(Do it Yourself)]Cos'è il D.I.Y? Musica, Design e poi?

Qualche riflessione..
Cosa significa D.I.Y. -Do It Yourself?

Se cercate su Wikipedia il significato dell'acronimo D.I.Y. (do it youself) vi uscirà questo:

Do It Yourself - letteralmente "fai da te", usato in diversi contesti:
bricolage o fai-da-te nell'hobbistica giochi o creazione di Art Toys hobbistica DIY

- etica del movimento anarcho punk (1970-80)

[Curiosità:su Wikipedia (EN) esiste un unico significati di D.I.Y. "The notion is related in philosophy to the Arts and Crafts movement of the late 19th and early 20th centuries".
Negli USA D.I.Y significa "artigianato"!!]

Soffermatevi su questa definizione...

"Questa etica del DIY è una chiara presa di posizione anti capitalista, che vuole proporre la cultura punk ed i suoi prodotti non come l'ennesima merce da vendere sugli scaffali dei supermercati di tutto il mondo. Dall'autoproduzione dei dischi poi l'etica del DIY si è anche espansa, per abbracciare sempre più aspetti della vita quotidiana e della commercializzazione. Un altro aspetto importante del DIY è la produzione e distribuzione di fanzine, ossia giornali autoprodotti, che cercavano di diffondere notizie e idee della scena punk."

Ora vedete questo video su TED , Cameron Sinclair parla di open-source architecture. (2006)
(..è un pò lungo ma ne vale la pena..)





Ne nascono riflessioni di carattere politico, sociale, morale ed etico..e il significato di D.I.Y si allontana dal semplice fai-da-te, artigianato. Supporto tecnologico, innovazione, progetto e customizzazione contribuiranno ia questa evoluzione del D.I.Y. ma soprattutto, il network che gli si genererà intorno sarà il suo vero motore vitale.

Aspetto libere opinioni personalizzate!!

Condividi/Segnala questo articolo

3 commenti:

elena fiore 24 luglio 2009 13:54  

Io opinioni allargate non te ne posso dare :-(
Per me DIY , si ferma al craft
e rifuggo tutto ciò che è politico e dintorni.

DYT = fai-da-te

...e per me è morta lì :-)

elenita limitata
Baciussss

nina 24 luglio 2009 18:54  

"Autoproduzione"... parolina magica, così poco usata. Non ho ancora guardato il video, ma il discorso è molto interessante, sicuramente poco affrontato. Grazie per lo stimolo e la particolare sfaccettatura

nina 27 luglio 2009 19:23  

Seguo il vostro blog per due motivi: i prodotti e gli argomenti trattati. Trovo che l'idea del kit personalizzabile sia geniale. Da qui la sbirciatina ogni tanto per scoprire le variabili apportate dalle tante creative. Gli stimoli non mancano. Grazie per l'impegno, buone cose

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

  © Blogger templates The Professional Template by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP